sabato 5 dicembre 2015

La Lupadraga e Clory 6, 1-18

6. L'impresa


L'impresa più incredibile,   imprevedibile,
realizzata dalle razziatrici,   orsù raccontiamo.
Avvenne all'incirca   all'epoca
in cui "Cice"   compiva due anni.
Continuava a crescere   corporalmente
precoce, però   pareva spesso assente.
Clory certe volte   ci soffriva,
ma di mezzo c'era   un malessere suo;
la Lupadraga leniva   al suo meglio
il disagio, devota   educatrice.
E Beastrix un bel giorno   balbettò:
«Sento... suonare...   sì, bello!»
con grande gioia   della genitrice.
Ora, l'avventura accadde   allorché la Lupa
percepì un pericolo   presso Gerusalemme,
cioè il centro commerciale   costruito
sui cocci consunti   della ex-città.
La donna indossò   l'armatura e decollò.

Sotto (...)