sabato 21 novembre 2015

La Lupadraga e Clory 5, 19-43

Per una ferale fuga   di informazioni,
anche il ceto civile   era al corrente
che la Luminosa Lega   dei Legulei
voleva la "vipera"   per scopi venali.
Naturalmente la multinazionale   negava.
Clory era tra coloro   che chiedevano
l'origine dell'oro   e il suo obiettivo.
Per il primo punto,   la Pitonessa
chiarì: «Il cosmo   è sconfinato».
Alla domanda 2:   «È diretto a te».
«A... me?» gemette   la neo-madre.
«Sì, carissima.   Ascolta».
Non aggiunse altro.   Clory attese, poi:
«Allora? Ti ascolto!   Ammutolisci?»
La Lupadraga lanciò   un luminoso sorriso:
«Ascolta attorno.   Argento, adamantium,
oro, ottone...   ognuno ha la sua voce.
Certo, occorre   una bella quantità
per coglierne con certezza   gli accenti.
Qui c'è musica melodiosa,   mistica.
Giungerà per gradi   in ogni angolo
del mondo. Modellerà   la mente
di Beastrix, benedicendola,   beandola.
Magari, matura,   sarà la Mashiacah».
«La Mashiacah...» mormorò   la mamma.

Questa (...)